Jan Bačur


è nato il 22 ottobre 1937 a Padina, città fondata nel 1806 da slovacchi provenienti dalla regione del Novohrad. I suoi genitori erano contadini, come tutti gli slovacchi che sono venuti nella regione per lavorare la terra e hanno portato ricchezza spirituale dal loro paese d'origine. Jan Bacur ha ereditato il suo talento da sua madre che decorava le pareti delle case di Padina. Nella sua infanzia era affascinato dalla pittura e ha sviluppato il suo talento nella scuola secondaria di Kovacica. Lì, come uno scolaro ha visto le opere di artisti naive conosciuti, e questo gli ha dato ancora più forza e determinazione a continuare in quella direzione. Grazie al suo talento, evidenziato con la partecipazione ad una collettiva a Padina, all'età di 13 anni. In ottobre a Kovacica espone per la prima volta nel 1962, come ospite. Nel 1985 divenne membro a pieno titolo  della Galleria d'Arte Naïve di Kovacica. Da quel momento ha dietro di sé 28 mostre individuali nel suo paese e all'estero, ed era anche una partecipazione a molte colonie di artisti.
"Dipingo lentamente e silenziosamente. Faccio del mio meglio per far conoscere alle giovani generazioni come si viveva e si lavorava in passato".
Il soggetto del suo lavoro è collegato con le strade ed i campi della sua nativa collina. La precisione della architettura rurale del suo paese natale è notevole. I suoi dipinti riflettono le conservate e antiche tradizioni, la bellezza e lo spirito dei vecchi tempi. Lo spirito di cittadinanza slovacca è ancora chiaramente indicato sul costume nazionale delle persone ritratte.

Jan Bačur
26215 Padina- Srbija
Lenjinova 30.
tel. 013/ 667- 080
stampa la pagina

Inizio Pagina Su Pagina Giù Fondo Pagina Auto Scroll Stop Scroll